Picci | Come scegliere la Mummy Bag e cosa metterci dentro

Vota questo articolo
(0 Voti)

Dopo lappuntamento della settimana scorsa con le novità nordiche per la cameretta, siamo tornati con il secondo post in collaborazione con Picci, azienda italiana che da oltre 40 anni si occupa di creare articoli per il neonato pratici, sicuri e alla moda. Oggi scopriamo insieme le proposte le loro nuove Mummy Bag, le borse cambio tanto utili da portarsi dietro quando usciamo con i nostri bambini.

 

Picci è un marchio da sempre attento alla cura del bebè e alla cura dell'ambiente. Per questo le sue mummia Bags sono tutte in tessuto o ecopelle, e coordinate con i loro accessori: portaciucci, porta biberon, fasciatoi, beauty e pochette, per un set completo e alla moda che strizza un'occhio anche allo stile delle mamme. Tantissime sono le proposte per il 2016: tinta unita e bicolore, stoffa o ecopelle, lucide o opache, tanti modelli tra cui scegliere la Mummy Bag perfetta per voi e il vostro piccolo. 

 

Le Mummy Bag di Picci ci sono piaciute in particolare i colori sono estremamente raffinati, romantici e moderni: anche la classica borsa rosa o azzurra è rivisitata, per offrire una proposta non esageratamente infantile. Ma esistono anche le versioni bianca, tortora, grigio e panna, per chi desidera che la Mummy Bag non sembri assolutamente una borsa per pannolini! E nella comoda pochette ci sarà spazio anche per qualche trucco e crema per la mamma, che potrà concedersi una coccola quando vorrà. 

 

Cosa mettere nella vostra Mummy Bag?

- un cambio completo per il piccolo (due body, calze, maglietta, pantaloni)

- una felpa in caso faccia freddo

- una cuffietta di cotone

- qualche pannolino

- salviette biologiche

- fazzolettini

- una merenda

a fasciatoio, porta ciuccio e porta biberon ci pensa Picci!

 

Vi invitiamo a scoprire l'intera collezione di Mummy Bags sul sito di Picci. Siamo certe che troverete la borsa perfetta per voi.

Letto 776 volte Ultima modifica il Giovedì, 31 Marzo 2016 15:23
Venerdì, 25 Marzo 2016 15:19 Scritto da  In Kids Interior Design Tags
Devi effettuare il login per inviare commenti