Mondo Baby Planner

Vota questo articolo
(0 Voti)

Vi presentiamo un Tutorial della nostra bravissima Paola, Baby Planner di Ancona, che ci aiuta  a preparare un folletto che può essere utilizzato come decorazione per la nostra tavola o come segnaposto.

Giovedì, 10 Gennaio 2013 22:28 Scritto da TAGS
Vota questo articolo
(1 Vota)

Gennaio 2012. Baby Planner Italia era una realtà appena nata, Mamma Cult contava appena due date passate in calendario, l'anno nuovo era appena iniziato, tutto nuovo, tutto da inventare, tutto da sfidare. Tutto da crederci.
Eccome se abbiamo fatto bene a crederci!
Iniziava con il Romantic Baby Shower di Irene e il 21 gennaio 2012 le oramai celebri visite guidate per mamme e famiglie Mamma Cult da Roma approdavano a Bologna, ed era subito un successo.
E Francesca ci raccontava di un suo pomeriggio di relax in un luogo destinato a diventare poi famoso per un altro evento speciale …

A Febbraio....

Vota questo articolo
(2 Voti)

Tutto il team di Baby Planner Italia e Mamma Cult augura a tutte le mamme, i papà, i bambini e i nonni un sereno e felice Natale….e coglie l’occasione per farvi conoscere come vive il Natale attraverso l'Abbecedario del Natale 2012!

 

Francesca (Roma, Fondatrice Baby Planner Italia e Mamma Cult):


A, come AFFETTI.  Il Natale è il momento in cui è bello stare insieme alle persone a cui si vuole bene. Io adoro passarlo oltre che con mio marito e le bambine, anche con la mia mamma, i miei fratelli e le mie sorelle, ovviamente accompagnati dai relativi compagni e figli. Una grande tribù, molto chiassosa e affettuosa! Per la cronaca siamo 3 sorelle e 3 fratelli!
B  come BABBO NATALE. Si è scontato ma l’apparizione fugace di Babbo Natale che porta i regali ai bimbi la sera del 24 dicembre è un “must”, che rimane indelebile nella mente dei nostri piccolini!
C come CALENDARIO. Realizzo sempre un calendario con le foto dei nipoti da regalare a nonni, zii e amici.
D come DORMITE, perché durante le vacanze di Natale possiamo crogiolarsi nei letti un po’ di più…bimbi permettendo!

Giovedì, 20 Dicembre 2012 13:55 Scritto da TAGS
Vota questo articolo
(0 Voti)

Quest'anno cosa vorreste ricevere da Babbo Natale?


Una lista di desideri.
Una lista di pensieri.
Una lista di richieste.
A Babbo Natale, o a quello che lui rappresenta. O magari, a noi stesse.
Anche solo per mettere in ordine le idee e per farle viaggiare, per stilare un elenco come promemoria, per dare credito ai buoni propositi per l'anno nuovo, o solo per il gusto di farlo.

Cosa chiedereste come pacchetto da trovare sotto l'albero o per il nuovo anno? Di cosa abbiamo voglia e bisogno come donne, come mamme, come amiche, come figlie, come compagne, come lavoratrici?

Abbiamo pensato di raccontarcelo su twitter usando #carobabbonatale e su Facebook nella pagina Baby Planner Italia.. non ci sono limiti, tutto si può chiedere!

Mercoledì, 19 Dicembre 2012 22:31 Scritto da TAGS
Vota questo articolo
(1 Vota)

Vi riproponiamo anche qui sul nostro blog un post scritto da Francesca un paio di settimane fa per il blog di Alce Nero Mielizia, di cui siamo molto contente. Sui social network le mamme ci hanno scritto ringraziandoci per la schiettezza e la semplicità con cui abbiamo parlato di questo delicato argomento che, ci teniamo a dire, va trattato con tanta delicatezza e soggettività.

La nascita un figlio è qualcosa di magico, di meraviglioso e al tempo stesso stupefacente. Anche se non è la prima volta che si diventa mamme, si guarda lo stesso il proprio bambino pensando: “ma come è possibile”? “da dove è sbucato”?

Ebbene si, la nascita è un momento unico, indimenticabile. Mentre lo abbracciate nelle prime ore sentite di conoscerlo da sempre e allo stesso tempo di essere come bambine in prima elementare, tutto è nuovo, tutto è enorme.

Ma poi? Una volta digerita, o quasi, la magia dei primi giorni, cosa accade alle mamme con un bambino neonato?

Domenica, 09 Dicembre 2012 23:02 Scritto da TAGS
Vota questo articolo
(1 Vota)

Oggi vi parliamo della nanna dei bambini. Attenzione: non del sonno (argomento importantissimo e da affrontare con delicatezza e attenzione alla soggettività) ma dell'andare a nanna, ovvero tutto ciò che nella serata precede il momento dell'addormentarsi.

Siamo mamme, e sappiamo che il momento pre-nanna è delicato, perchè coincide con il momento in cui anche noi siamo più stanche, in cui si devono fare altre (mille) cose, e bambini di età diverse hanno esigenze diverse.

Togli i vestiti – metti il pigiama – lava i denti – no aspetta mi sono scordata una cosa – prendi questo – prendi quello – spegni la luce – no un attimo – accendi la luce – no ma volevo dire – facciamo questo? - riaccendi la luce – mamma però – cosa succede di là? - eccetera eccetera …  

Mercoledì, 05 Dicembre 2012 21:13 Scritto da TAGS
Vota questo articolo
(1 Vota)

Io non sono una cuoca sopraffina, ma amo cucinare. Amo il gesto del cucinare, quando riesco a dedicarci del tempo in modo rilassato, che sia tanto o poco, che sia nel week end o una mezz'ora sola la sera quando torno stanca dal lavoro. Non tutti i giorni riesco, promuovo anche la sana vecchia pasta al pomodoro preparata in venti minuti, ma quando mi ci posso dedicare, è qualcosa che negli ultimi anni ho proprio imparato ad amare, e il perché lo ritrovo in una frase che ho letto tempo fa (ma purtroppo non riesco assolutamente a ricordare dove, aiutatemi!) in cui si diceva più o meno che qualsiasi cosa sia successa durante la giornata quando torno a casa e mi metto a cucinare, mescolo le uova, lo zucchero, la farina, o taglio le verdure e aggiungo qualche spezia, le cose vanno esattamente come dico io.

Perché la cucina è scienza e chimica (si mescolano molecole e si ottengono risultati) ma anche fantasia. È un modo di creare. E di far funzionare le idee che si hanno in mente.  

Sabato, 01 Dicembre 2012 15:34 Scritto da TAGS
Vota questo articolo
(1 Vota)

Presente quelle giornate in cui fuori sembra la stagione dei monsoni trapiantata nel clima umido-italico quindi anche freddo e fastidioso e grigio e monolitico? Quelle giornate in cui non sapete dove sbattere la testa perchè i bambini hanno come scopo della loro vita smontarvi la casa per protestare contro il fatto che no, vi abbiamo detto che non andiamo a fare un giro fuori? Ecco, in quelle giornate, ci sono ben pochi trucchi che possono venire in soccorso anche dei genitori armati delle migliori intenzioni, perchè molto spesso sono giornate lunghe – se i pupi si svegliano alle 7 della mattina – giornate intense – se i pupi sono per esempio più di due – giornate faticose – se un pupo ha tipo 16 mesi e gli altri 3 e 6 anni – ancora più spesso sono giornate lunghe, intense e faticose.

Ma allo stesso tempo, suvvia mamme e papà, sono giornate bellissime, se lo vogliamo.

Bisogna fare appello a tutta la fantasia e la creatività che c'è in noi, in qualunque misura ce ne sia, e quindi abbiamo pensato a un piccolissimo manuale di sopravvivenza, un blocknotes di idee da cui trarre liberamente spunto.

Sabato, 17 Novembre 2012 10:19 Scritto da TAGS
Vota questo articolo
(1 Vota)

 

Quando poco più di un anno fa ho avuto l'idea delle ormai celebri visite guidate formato famiglia Mamma Cult, nella mia testa c'erano tante scintille creative, ma una forse è stata la più significativa di tutte: una mamma, un genitore in generale, conosce davvero l'importanza del tempo. Il tempo per sè, il tempo per i propri figli, il tempo per la famiglia intera, il tempo per il lavoro, il tempo per il dovere e quello per il piacere.

Gestire tutto questo tempo, equilibrarlo, farlo quadrare...beh, non è facile.

Mamma Cult è nata anche per questo, per offrire del tempo di qualità, che unisce svago, cultura, distrazione, socializzazione. E abbiamo visto che funziona: alle nostre visite guidate, oramai attive in varie città italiane partecipano gruppi di amiche e nascono nuove amicizie, vengono nonni, papà, zii e zie, vengono anche persone senza figli che accompagnano amici con figli. Tutti sono entusiasti della possibilità di unire del tempo per se stessi al tempo con i bambini (non in tutti i week end e non in tutte le famiglie si riescono a separare le due cose!) e del fatto che le strutture che visitiamo siano idonee ad accogliere un pubblico di questo tipo: i passeggini passano dappertutto, i servizi igienici sono sempre a portata di mano, i più piccoli possono mangiare quando e come hanno bisogno, e nelle shopper che vengono regalate alle mamme si trovano sempre regali utili per i genitori da parte dei nostri partner e una squisita merenda biologica per i piccoli. 

Quindi, da quest'anno, visto l'avvicinarsi del Natale e l'approssimarsi della nuova stagione di visite guidate gennaio-giugno 2013 abbiamo pensato che il tempo di valore che il nostro pubblico trascorre con Mamma Cult può benissimo essere anche regalato!

 

 

Sabato, 17 Novembre 2012 09:28 Scritto da TAGS
Vota questo articolo
(3 Voti)

Visto che oramai ci siamo addentrati nel periodo dell'anno in cui si passa più tempo al chiuso che all'aperto, abbiamo pensato che è arrivato il momento di parlare di una delle attività normalmente diffusa tra i bambini quando sono in casa: la televisione!

Come mamme non siamo assolutamente contrarie a una dose (mai eccessiva) di sana televisione, e per “sana” intendiamo alternata con criterio ad altre attività più creative e ricreative, che siano sport, arte, pomeriggi con gli amichetti, lettura, eccetera eccetera.

Ma la televisione c'è, e per i bambini offre – e ha sempre offerto – tantissimo, e anche tantissimo di bello, ed ognuno di noi avrà in mente i cartoni e i film che hanno reso la sua infanzia in qualche modo più magica.

Abbiamo chiesto ai nostri fan e followers su Facebook e Twitter di farci sapere quali sono i film e i cartoni di “una volta” che i bambini non dovrebbero perdersi nemmeno oggi.

E sono venuti fuori dei reperti storici, dei veri e propri agglomerati di ricordi al profumo di magiche mattine a 8 anni, gli 8 anni di 20, 30 anni fa.

Sabato, 03 Novembre 2012 15:21 Scritto da TAGS