Lunedì, 07 Maggio 2012 23:01

13 maggio, Festa della Mamma: “Ogni cosa in natura parla della madre” (K. Gibran)

Scritto da

Meno una settimana alla Festa della Mamma, che come ogni anno arriva la seconda domenica di maggio, con le rose, i primi caldi, le prime scarpine aperte, la voglia di mare, di verde, di estate.
La seconda domenica di maggio è un momento perfetto per la Festa della Mamma, perché il clima stesso sembra festeggiare – condizioni meteo permettendo, ma se non è bello adesso, fidatevi che bel tempo presto sarà - e infatti uno dei simboli della Festa sono proprio le rose, fiore simbolo di amore e ringraziamento per eccellenza.
La Festa della Mamma ha origini antichissime, i Greci e i Romani stessi dedicavano un giorno alle celebrazioni per la dea Madre, e si hanno dati certi anche su festeggiamenti nell’Inghilterra del  17esimo secolo: nel giorno chiamato “Mothering Sunday” tutti i ragazzi lontani per lavorare e per imparare mestieri tornavano a casa e si ricongiungevano alle famiglie.

La Festa come la conosciamo oggi è stata celebrata per la prima volta negli Stati Uniti nel 1908 e istituita come festività nel 1914, grazie a un’attivista pacifista che desiderava che i festeggiamenti per la Mamma diventassero simbolo di pace universale, e da lì si è istituita come usanza in molti paesi del mondo.


In Italia la Festa della Mamma è presente nel calendario dal 1957, ed è bello festeggiarla anche legandola alla storia delle sue origini, che testimonia come la figura della madre sia stata universalmente rispettata, riconosciuta, celebrata.


Per voi, figli, bambini e papà che ci leggete, qualche semplicissima idea per festeggiare la vostra mamma e la mamma dei vostri bambini: approfittando della domenica, portatele la colazione a letto, o pensate voi al pranzo o alla cena, come se la vostra casa fosse un piccolo ristorante. La mamma sarà ospite, magari con una bella tavola apparecchiata e un segnaposto festoso. E mentre cucinate? Regalate alla mamma una o due orette per sé. Ricordatevi che è la sua festa e lei è la vostra ospite: sarà molto divertente, una specie di gioco in cui è coinvolta tutta la famiglia. La casa potrebbe diventare proprio un mini ristorante: un bel cartello con il nome del locale, e poi c’è chi fa il cuoco, chi il cameriere, chi sta in cassa, chi racconta il menù, chi prende le ordinazioni, e così via a seconda di quanti siete in famiglia!


Un’altra idea deliziosa è regalare alla mamma dei semi da piantare: fiori, piante aromatiche, verdura … e che sia biologico! E’ un regalo pieno di significato, perché celebra davvero il ruolo della mamma, che sa accudire, far crescere, far sbocciare.
E se vogliamo andare sullo specifico, vi suggeriamo anche una lista di libri green consigliati da Alce Nero stesso: come vedete per la mamma c’è di tutto di più.
E a voi mamme, anzi a tutte noi mamme vogliamo dire: festeggiamoci e lasciamoci festeggiare. Festeggiamoci anche tra noi, festeggiamo le  nostre mamme, festeggiamo le nostre amiche mamme.

Non perdiamo l’opportunità di riflettere sulla grandezza di questo giorno a noi dedicato: non che serva una scritta sul calendario per riflettere sulla profondità del nostro ruolo, ma è bello che ci siano momenti istituiti per questo pensiero globale. Ed è bello che noi stesse a nostra volta rivolgiamo un pensiero ad altre mamme importanti nella nostra vita: la nostra mamma, prima di tutto.
L’amica che è diventata mamma da poco, quella che lo sta per diventare. L’amica con quattro figli, quella con uno solo, la collega che vi racconta le sue avventure in famiglia e le notti insonni. E così via.
Celebriamo, sorridiamo, ridiamo insieme, entusiasmiamoci, custodiamo questa potenzia e questa gioia creatrice che sboccia come le rose di maggio.

Buona Festa della Mamma a tutte!

Silvia

Letto 4596 volte Ultima modifica il Lunedì, 07 Maggio 2012 23:07