Martedì, 03 Aprile 2012 10:38

Decoriamo la nostra tavola di Pasqua con i bimbi...

Scritto da

Dopo esserci divertite con i nostri bambini a fare pupazzi di neve, a trovare il vestito più originale per carnevale, ecco arrivare Pasqua .
Il detto popolare recita: “a Natale con i tuoi, a Pasqua con chi vuoi”;.
Vero o no, noi mamme dovremo preparare il pranzo per tutta la famiglia (più o meno numerosa che sia) e allora perché non far partecipare anche i nostri bambini ai preparativi, per esempio colorando le uova?
La mia prima esperienza risale a diversi anni fa, quando lavoravo come baby sitter in una splendida famiglia dell’Upper East Side di New York (per chi non lo sapesse, con l’Upper West Side, significa in una delle zone più ricche di NY).
Un pomeriggio passato in compagnia di Jack e dei suoi amici a divertirci come matti, la mamma di Jack (fantastica nell’organizzare attività con i bambini) impartiva istruzioni su come procedere mentre preparava una deliziosa torta per merenda mentre noi youngs con pennelli e colori ci davamo alla pazza gioia!

L’occorrente:

  • uova, tante quante volete
  • ciotola per raccogliere albume e tuorlo (solo se preferite svuotare le uova)
  • colori (colorante alimentare per la base, pennarelli, colori a tempera, acquerelli).
  • pennelli
  • elastici, stickers e tanta fantasia
  • cestino in vimini o altro contenitore (va bene anche la classica confezione  in cartone delle uova)
  • paglia, cotone idrofilo, raso, velina, tulle, pizzo da mettere all’interno del vostro cestino.

Fase 1.
Iniziamo con il dare alle nostre uova, (meglio se bianche originariamente), un colore di base.
Mettete dell’acqua in un pentolino per bollire le uova e aggiungete un po’ di colorante alimentare del colore di base che avete deciso. Ora aggiungete anche un po’ di aceto (due cucchiai) che avrà il ruolo importante di far aderire meglio il colore al guscio.
Cuocete le uova (tempo di cottura: 9 minuti).
Se non avete il colorante alimentare potrete sfruttare ciò che avete nel frigorifero per dare un colore di base in questo modo: in un pentolino d’acqua con un cucchiaio di aceto e della cipolla immergi le uova se le vuoi arancioni, se desideri le uova verdi puoi farle bollire con gli spinaci, con il tè o della buccia di arancia se le vuoi gialle, con la barbabietola cotta e grattugiata se le vuoi rosse, con dei chicchi di caffè se le vuoi marroni.

Se preferite svuotarle (particolarmente indicato in caso di decorazioni con nastrini), potete praticare un foro sul fondo del guscio con uno spillo in molto particolarmente delicato (giochiamo a chi rompe meno uova?), scuotere leggermente per agevolare la fuoriuscita del liquido e aspettare che il tutto esca raccogliendo in una ciotolina albume e tuorlo che le mamme potranno riutilizzare per eventuali Cup Cakes pasquali!

Fase 2.
Utilizzate i colori a tempera non diluiti che più vi piacciono in modo da dare un effetto in rilievo, oppure diluiti per creare i vostri disegni. I pennarelli saranno di facile utilizzo per i più piccini o per eventuali particolari che vorrete aggiungere.
Se partite utilizzando i colori primari (giallo, rosso, blu: gli unici colori che non si ottengono mescolando gli altri due), non preoccupatevi perché con le giuste combinazioni potrete sbizzarrirvi mischiando i vari colori e vedere la felicità dei  vostri bambini nel farlo.
Come ottenere i colori secondari:
rosso+blu: viola; giallo+blu: verde; rosso+giallo: arancione
Come ottenere i colori terziari (mescolando un colore primario con un colore secondario):
rosso+arancione: ;rosso+viola ; giallo+verde ; giallo+arancione ; blu+verde; blu+viola ;
Per ottenere un colore più chiaro si deve aggiungere il bianco, viceversa per avere un colore più scuro bisognerà aggiungere il nero (colori neutri).

Fase 3.
Ora siete pronti per dipingere come dei veri artisti le vostre uova, facendo attenzione a quelle vuote che rimangono più delicate.
Gli elastici intorno al guscio lasceranno linee bianche così come eventuali stickers sagomati (fiorellini, cuoricini, stelline…), in contrasto col colore scelto e che potete applicare nella fase iniziale della decorazione (fase 1, prima di immergere l’uovo nell’acqua bollente e colorata).

Potete usare la fantasia per incollare perline, fiori secchi, semi e chicchi di mais e tutto quello che vi viene in mente ma anche stendere della polvere di glitter mescolata con della colla liquida che piacerà sicuramente alle bambine più alla moda.
Infinite sono le creazioni di animaletti simpatici, i vostri bambini si divertiranno un mondo!

Fase 4.
Appoggiate infine le uova fresche di decorazioni su un foglio.
Nel frattempo prendete il cestino che avete scelto e riempitelo con la paglia, il raso, la velina, il cotone idrofilo  o quello che avete a disposizione e che più vi piace.
Una volta che le vostre uova splendidamente decorate saranno asciutte adagiatele nel contenitore.

Fate decidere al vostro bambino dove posizionare la sua opera d’arte che con grande orgoglio mostrerà a tutti i familiari invitati per il gran giorno.

Gloria, Baby Planner Italia Milano

 

Letto 7275 volte Ultima modifica il Martedì, 03 Aprile 2012 10:56