Sabato, 02 Febbraio 2013 17:03

Accortezze per vacanze sulla neve con i bambini

Scritto da

Febbraio e' il mese delle settimane bianche: un po' perchè in genere la chiusura delle scuole offre l'occasione di partire, ma anche perché le giornate in montagna a febbraio iniziano ad essere meno rigide di gennaio, ed è davvero piacevole per tutta la famiglia.

Confesso che a me piace tantissimo sciare e se ho la possibilità' di andare in montagna d'inverno sono felicissima.

Ma attenzione: una settimana in montagna può' diventare quasi un supplizio se non ci si organizza bene!

Per chi non e' abituato alla neve e alle temperature rigide, può essere difficile adattarsi subito al clima e organizzarsi.

Ma bastano poche accortezze e vedrete che trascorrerete una bellissima vacanza.

Prima di tutto pensiamo all'equipaggiamento.

In montagna e' importante coprirsi e non soffrire il freddo.

Per i bambini procuriamoci tuta e scarpe comode, calde e soprattutto impermeabili. Potete ricorrere alle amiche che hanno i bambini più' grandi, per tute e scarpe da montagna usati si e no 15 giorni l'anno. Questo è un ottimo modo per evitare sprechi e far passare l'ottimo messaggio che sosteniamo sempre: i bimbi hanno bisogno di moltissime cose, ma moltissime meno di quello che crediamo!

Procuratevi anche magliette in caldo cotone e pile da mettere sotto la tuta: questi materiali sono importanti perchè non fanno sudare, e il sudore non si raffredda addosso al corpo.

Cosa mettere in valigia? Cercate di non fare un trasloco! Verificate che l'hotel o il residence possano fornirvi culle per i più piccoli. Lo stesso vale per il passeggino: se avete un passeggino da città' evitate di portarlo! Chiedete alle strutture del posto un passeggino a tre ruote adatto in montagna, si può noleggiare praticamente ovunque, e vi permetterà di sfruttare i giorni di sole per fare vere e proprie camminate anche su sentieri innevati.

Sicuramente in valigia ci va la crema solare, da applicare sempre quando uscite, anche se non c'è il cielo sereno: in montagna il sole inganna, e soprattutto...brucia!

Infine ma assolutamente fondamentale, organizzate il tempo dei vostri bambini.

I bambini con meno di 3 anni non possono trascorrere troppo tempo al freddo e soprattutto restando fermi in passeggino possono infreddolirsi facilmente. Quindi pensate a passeggiate in orari caldi e a soste in casa o in baite.

Molto comodo, e anche questo noleggiabile, il sacco da passeggino, dentro il quale il piccolo può muoversi liberamente e rimanere al calduccio.

Se siete appassionati di sci (come me!) cercate di trovare qualcuno che possa stare con il piccolino almeno la mattina. Non bisogna per forza ricorrere ad una baby sitter: potete anche ricorrere ad una nonna o ad una amica che abbia piacere di venire con voi. Riscoprire le vacanze in cui collaborare e farsi compagnia aiutandosi è davvero qualcosa di speciale.

Oppure vi alternate con il papa' e vi dividete tra una sciata e una passeggiata con il bebe'!

Se i bimbi sono più grandi, invece la storia cambia!

Potete iscriverli alla scuola sci e se iniziano ad essere bravini, potete anche sciare con loro dopo la lezione! Per loro (e per noi!) è il massimo!

Il pomeriggio non perdete l'occasione di fare pupazzi neve se c'e' il sole, giochi in casa o giretti tra i negozi caratteristici dei paesi di montagna. Spesso vengono anche organizzate tante iniziative locali a cui e' bello partecipare: ciaspolate, sagre, mercatini, spettacoli per tutte le età!

Ora mi resta solo da augurarvi buon viaggio!

Francesca

fondatrice di Baby Planner Italia e Mamma Cult

photocredit: Baby Planner Italia

Letto 27098 volte Ultima modifica il Lunedì, 04 Febbraio 2013 23:30