Domenica, 03 Luglio 2011 08:47

L’importante è scegliere il galleggiante giusto!

Scritto da

È arrivata l’estate! E possiamo iniziare a parlare di vacanze! Per chi preferisce il mare o la piscina alla montagna e ha bambini che ancora non sanno nuotare, ecco un argomento interessante: quale galleggiante utilizzare?

I bambini dai due anni in su possono optare per i braccioli o la ciambella classica. Alcuni di loro sanno già nuotare e quindi è sufficiente solo un’adeguata sorveglianza durante il bagno al mare o in piscina.
Per i bambini tra gli 8 e i 18 mesi che iniziano a fare le loro prime esperienze con l’acqua, ci sono diverse alternative di tendenza. È molto carino il costume (intero!) con il galleggiante incorporato. Si trova in molti negozi specializzati nell’infanzia ma si può acquistare (a prezzi spesso inferiori) anche on line sul sito della Archimede. Io l’ho provato con tutte e due le mie bimbe. Devo dire che è carino e più facile da utilizzare soprattutto in piscina dove non ci sono le onde. È anche vero che non mi sono mai sentita molto tranquilla nel lasciare le bambine a galleggiare da sole con quel costume salvagente.
Mi sembra più pratico e sereno l’utilizzo del salvagente con i buchi, dove i bambini inseriscono le gambette. Ce ne sono di vario tipo: con due o tre cerchi, il sostegno per la testa e addirittura con il volante!
Avendo un sostegno sottostante, si è più tranquilli che non si capovolgano e non è necessario tenerli a strettissimo contatto. Ma attenzione a non abbassare mai la guardia perché i bambini sono imprevedibili e la prima cosa è la loro sicurezza!

Letto 15311 volte Ultima modifica il Giovedì, 14 Novembre 2013 00:01