Mercoledì, 27 Febbraio 2013 11:54

Travel-tips: in aereo e in treno con i bambini

Scritto da

Care mamme e papà,

ecco qui un post di Paola, la nostra operativissima Baby Planner ad Ancona, che raccoglie dettagli e precisazioni tecniche per viaggiare in aereo e in treno con bambini piccoli, arricchito da consigli e pareri raccolti attraverso i social network.

Buona pianificazione dei vostri spostamenti!

Avete deciso di andare in vacanza con i vostri bambini? Benissimo ma .... come organizzarsi se il viaggio è in aereo oppure in treno?


IN AEREO
Per limitare al massimo  i disturbi che potrebbe avere il bambino, durante il viaggio in aereo, si può:
-    vestire il bambino a strati, considerando che in aereo c'è l'aria condizionata
-    per ovviare al fastidio delle orecchie che si otturano (specie nelle fasi di decollo ed atterraggio), far mangiare al bambino una caramella o se più piccolo dargli il ciuccio
-    portare uno spray se il nasino è chiuso
-    offrire spesso dell'acqua al bambino perché l'aria in aereo è più secca e il corpo tende più facilmente a disidratarsi
-    se il bambino soffre di mal d'aereo, prima di partire, consultare il pediatra sul prodotto e sulle modalità di somministrazione dello stesso
Durante il viaggio, è utile tenere con sé:
una copertina (per l'aria condizionata), pannolini e salviettine umidificate per il cambio, prodotti per l'igiene in formato da viaggio, indumenti di ricambio, biberon, ciuccio, medicinali di prima necessità, dei giochi di intrattenimento (anche se non è raro che le compagnie aeree prevedono dei giochini da dare ai bambini).E' consentito, portare nel bagaglio a mano, tutto il necessario per nutrire il bambino ed è possibile, a bordo, scaldare il biberon di latte, acqua per latte in polvere e le pappe ma, i prodotti liquidi, devono comunque essere messi in recipienti con capacità massima di 100 ml e riposti in buste trasparenti.


Da sapere:
-    le compagnie aeree suddividono i bambini in due fasce di età: infant (0-2 anni non compiuti) e child (2-12 anni non compiuti). L'infant non ha diritto ad un posto prenotato ma gli viene assegnato una volta a bordo, se disponibile. E' possibile richiedere al personale di bordo, senza costi aggiuntivi (se ci sono posti liberi), per gli infant,  degli appositi seggiolini  detti "infant seat" regolabili che vengono fissati al sedile o una culla detta "baby cot" per neonati  fino a 6 mesi.
-    per il bambino è necessario il Lasciapassare (carta bianca), nel caso di viaggi al di fuori della Comunità Europea anche il minore deve avere il passaporto o deve essere inserito in quello dei genitori e tessera sanitaria che garantisce l'assistenza sanitaria nei paesi europei

Precisazioni:

Il bambino definito "Infant" non ha diritto alla prenotazione del posto a sedere ma gli viene assegnato se disponibile.
Generalmente l’”infant” viaggia in braccio al genitore con l’apposita cintura (fornita gratuitamente a bordo)
fissata alla cintura del genitore. In base alle compagnie aeree, al tipo di volo (specie le lunghe tratte)e alla
disponibilità di posti liberi, è possibile richiedere al personale di volo, senza costi aggiuntivi, l’infant seat
un seggiolino regolabile che si fissa al sedile o il baby cot una culla (adatta fino a 6 mesi del bebè) che si
aggancia alla parete dei primi posti (o sulla parete di mezzo nei grandi aerei) ma non si usa durante le fasi di
decollo e atterraggio.

Per qualsiasi compagnia aerea il passeggino non conta come bagaglio a mano. Può essere portato fino
all’ingresso dell’aereo, viene imbarcato all’ultimo momento e reso appena scesi dalla scala subito dopo
l’atterraggio. N.b. viene accettato solo il modello con la chiusura ad “ombrello”.

E’ possibile portare a bordo anche il proprio seggiolino auto se omologato per l’aereo (per sapere se
compatibile consultare la compagnia aerea) da agganciare al sedile, fissato per mezzo della normale
cintura di sicurezza di un aereo e rivolto nella stessa direzione del sedile passeggero su cui è fissato. In
questo caso però si deve prenotare un posto a sedere a biglietto intero.

IN TRENO
Viaggiare in treno, per i bambini, può essere divertente anche perché offre un po' più di libertà di movimento rispetto agli altri mezzi di trasporto.
Durante il viaggio è utile avere a portata di mano, una borsa con:
-    pannolini e salviettine umidificate per il cambio, prodotti per l'igiene, indumenti di ricambio, biberon e ciuccio, medicinali di prima necessità (se il bambino soffre di cinatosi, prima di partire, consultare il pediatra sul prodotto e sulle modalità di somministrazione dello stesso),   tutto il necessario per nutrire il bambino, dei giochi di intrattenimento e dei quaderni da colorare, per una convivenza, più lieta possibile, con gli altri passeggeri.

Da sapere:
-    I bambini, di età al di sotto dei 4 anni, non pagano il biglietto sia nella prima che nella seconda classe ma, non hanno diritto al posto seduti pertanto potranno occupare solo i posti liberi. I bambini che hanno compiuto  12 anni hanno diritto ad una riduzione del 50% sul costo intero del biglietto e possono occupare un posto.
-    per il bambino è necessario il Lasciapassare (carta bianca), nel caso di viaggi al di fuori della Comunità Europea anche il minore deve avere il passaporto o deve essere inserito in quello dei genitori e tessera sanitaria che garantisce l'assistenza sanitaria nei paesi europei


Letto 8116 volte Ultima modifica il Giovedì, 28 Febbraio 2013 21:57