Domenica, 07 Aprile 2013 21:34

L'importanza dei ritmi per i bimbi piccoli: bellezza nuova in un mondo nuovo

Scritto da

Immaginate di trovarvi in un mondo nuovo, dove non conoscete nulla di quello che vedete, non conoscete la lingua del posto e tutto e' una novita'. Sicuramente vi sentirete un po' spauriti e senza punti di riferimento. Vedrete luci, colori, oggetti meravigliosi, ma non sapete dar loro un nome. Sentite suoni, cristallini, famigliari, ma non sapete orientarvi tra essi. Ma avete fiducia dentro di voi, perchè fin da subito qualcuno vi si avvicina come punto di riferimento: solitamente, la mamma e il papà.

Questo e' forse lo scenario che piu' si avvicina a quello che prova un bambino: innamorato di tutto ma ancora ignaro, e per questo alla ricerca di punti fermi.

Ecco il motivo per cui e' importante dare dei riferimenti ai nostri piccolini fin da subito. I riti sono preziosissimi, perche' i bambini hanno bisogno di routine sempre, o quasi, uguali. Sapere che dopo la pappa, c'e' il gioco e poi la nanna, e' per loro una sicurezza, una certezza che li rende sereni.

Fin da piccolissimi - come insegna anche Tracy Hogg nel suo libro, tanto per citare un'autrice molto apprezzata - il linguaggio del neonato, e' importante adottare un iter routinario: ad esempio pappa, gioco, nanna.

Ma la stessa cosa vale anche quando crescono. Organizzare la giornata alternando momenti di gioco, a quelli di merende o pasti a quelli di relax e' fondamentale.

Questo vale per i bambini come per i grandi. Sembrera' forse noioso, ma avere le giornate organizzate fa comodo anche a noi genitori, che non dobbiamo costruire le attivita' ogni volta da capo.

Certo questo senza esagerare!

Non si puo' certo rispettare i riti tutti i giorni... La flessibilita' e il buon senso sono fondamentali.

Se un giorno volete andare a fare una “gita fuori porta”, sara' sicuramente un piacere anche se i piccolini non potranno fare la nanna nel loro lettino alla ora consueta. Loro stessi capiranno che si tratta di un'eccezione.

Lo stesso vale anche se nel week end volete fare un po' piu' tardi, i bambini saranno sicuramente felici di passare qualche ora in piu' con voi...o al massimo si addormenteranno dove possibile.

Insomma cerchiamo di adottare riti e routine, ma senza essere troppo rigidi … né con noi stessi né con i nostri figli. Ma dobbiamo – questo sì – lavorare sulla nostra capacità di costruire i ritmi per i nostri piccoli.

Li aiuteremo ad orientarsi nella meraviglia che li aspetta.

Francesca


Photo credit

http://www.flickr.com/photos/stuckincustoms/4070581709/

Letto 11601 volte Ultima modifica il Martedì, 09 Aprile 2013 16:00